+39 388 6930877

Brevetto

L'idea si concretizza in un brevetto internazionale

Clicca per Ingrandire Dopo aver sviluppato il progetto e realizzato i primi prototipi, abbiamo ottenuto le risposte che ci hanno convinto ancora di più della validità dell'intuizione alla base del progetto, così semplice da renderla geniale. E' in questo momento, dopo più di due anni dal primo disegno, che entra a far parte del gruppo un'altra persona fondamentale, che crede nell'idea e ci consente di iniziare l'iter brevettuale...e questa prima scommessa è vinta: dopo pochi mesi infatti arriva il rapporto di ricerca dell'EPO (Ufficio brevetti Europeo) che cito qui sotto:

''The solution is new and inventive as it is neither anticipated nor obviously combinable from the teaching of those document known from the prior art. An expert in the field of dampers thus could not expect to solve the problem without exercising an inventive step.''


''La soluzione è nuova ed inventiva non essendo nè anticipata nè combinabile in maniera ovvia dalle conoscenze dei documenti noti dallo stato dell'arte. Un esperto nel campo degli smorzatori non si aspetta di risolvere il problema senza dare un apporto innovativo.''

Inoltre la commissione d'esame valuta positivamente tutte le rivendicazioni della nostra idea e soddisfa tutti i requisiti per la brevettabilità che sono Novità, attività inventiva e applicazione industriale:

"Novità SI: Rivendicazioni 1-10
Attività Inventiva SI: Rivendicazioni 1-10
Applicazione industriale
SI: Rivendicazioni 1-10
"

Seadamp diventa green

La prima scommessa vinta di fronte all'EPO ci dà quindi lo slancio per inserire un'aggiunta al brevetto: adesso Seadamp potrà non solo smorzare le oscillazioni, ma al contempo recuperare energia. Inizialmente pensavo che questa aggiunta fosse solo di 'corredo' a quello che era l'impianto strutturale del primo testo, già valutato positivamente per intero. Questo forte scetticismo da più fronti non ci ha pero' scoraggiato. Depositato il testo modificato, dopo pochi mesi il secondo esame di ricerca internazionale, stavolta di fronte al WIPO, ha confermato il primo dell'EPO e ci ha dato una risposta ancora di più inaspettata: anche questa seconda scommessa è stata vinta! Nessun dispositivo del genere esisteva prima e il rapporto di ricerca era, di nuovo, pieno soltanto di A! Come per il primo report, cito parte del commento dell'esaminatore:

''The solution is new and inventive as it is neither anticipated nor obviously combinable from the theachings of those documents knowm from the prior art.

An expert in the field of dampers would certainly be aware of all per se known components of the suggested device - a cylinder/piston-damper; a rotatory generator and a rack and pinion mechanism - but would not be able to produce the surprising inventive effect leading to the solution of the above problem just by deliberately combining these elements''

''Un esperto nel campo degli ammortizzatori sarebbe certamente a conoscenza di tutte le componenti della soluzione suggerita - un ammortizzatore cilindro/pistone; un generatore rotante ed un meccanismo a pignone con cremagliera - ma non sarebbe stato capace di creare l'effetto sorprendentemente innovativo che conduce alla soluzione del problema proposto semplicemente combinando deliberatamente i suddetti elementi''.

Un'altra conferma, un altro passo avanti fondamentale.
Una duplice intuizione che ci ha portato ad un brevetto dal valore doppio: Seadamp pensa all'ambiente ed alla sempre più crescente domanda di energia, problema che si andrà ancora più concretizzando in un futuro prossimo!
Clicca per Ingrandire